vai al contenuto della pagina

Sito dell'Anfim, Associazione nazionale famiglie italiane martiri caduti per la libertà della patria

A.N.F.I.M. via Montecatini 8, 00186 Roma
tel: 0039 6 6783114

 

Associazione | Storia dell'Anfim | Le attività | Le sedi |
Le fosse ardeatine | Roma città aperta | Via Rasella | L'eccidio | Il Mausoleo |
I processi | Definizioni | Kappler | Priebke | Il sonno della ragione |
Geografia del dolore | Database | Approfondimenti |
Archivio multimediale |
E-mail |
Credits |
Home |

 

Opera pittorica che rappresenta l'ingresso al Sacrario delle Fosse Ardeatine: si tratta di un capolavoro di spiccato espressionismo, in cui l’avviluppo contorto degli elementi documenta figurativamente l’orrore umano della spaventevole tragedia consumata nelle Cave Ardeatine.

1948: Progetto mausoleo. Accesso principale con grande cancello in bronzo di Mirko Basaldella e foto del gruppo monumentale dei Martiri che campeggia vicino all’ingresso (nel progetto visibile sopra il cancello d’entrata); l’opera in travertino stata realizzata dallo scultore Francesco Coccia ed eretta su basamento di materiale lapideo tufaceo proveniente dalle cave di Montecompatri; Internazionalmente conosciuta col nome “Martyrs”, il gruppo scultoreo raffigura giovani, adulti e anziani uniti nel Martirio delle cave Ardeatine; tutti uomini di et variabile dai 75 anni ai 14.

 


<<Pagina Precedente                                                                                                           Pagina Successiva >>